Il lavoro educativo in agricoltura sociale: Il “tutor di mestiere” e il caso della filiera di mais “Biancoperla” e “Badoera”

StudenteFrancesca Moro
Titolo tesiIl lavoro educativo in agricoltura sociale: Il “tutor di mestiere” e il caso della filiera di mais “Biancoperla” e “Badoera”
Docente relatore: Prof. Paolo Tomasin
Docente controrelatore: Prof.ssa Nadia Carestiato
Presidente commissione di tesi: Prof. Davide Girardi
Data discussione tesi: 25 luglio 2018
Laurea Triennale internazionale inScienze dell'educazione - Educatore sociale

L’agricoltura sociale possiede una valenza educativa grazie agli spazi aperti in cui si svolge, al tipo di azioni richieste dal mondo agricolo e ai valori di cui è portatore, come solidarietà e gratuità, indispensabili per il mondo sociale. I soggetti coinvolti svolgono un lavoro vero e in contesti di normalità, sviluppando senso di appartenenza al luogo e riconoscimento nel proprio operato.
Verrà presentato un percorso attraverso la letteratura di riferimento per scoprire insieme la valenza educativa delle pratiche di agricoltura sociale attivate da agricoltori ed educatori, conciliati nella figura del “tutor di mestiere”.
Sarà adottato uno sguardo specifico rispetto alla zona trevigiana della Regione Veneto grazie all’analisi di un caso studio racchiuso nell’idea progettuale della filiera del mais “Biancoperla” e “Badoera”.

Social agriculture’s practices have got an educational relevance thanks to their development in open spaces, the actions requested by the agricultural world and their values, such as solidarity and gratuity, which are very important for the social world too. People who are engaged in these processes act a real job and they can develop sense of membership to the place where they live or work and a sense of acknowledgement in their work.
Through the literature about this topic, we will discover the educational relevance of social agriculture’s practices activated by the figure of the “tutor di mestiere”, which means farmers and educators who want to begin social agriculture’s practices.
There will be a specific point of view about the Treviso zone in Veneto Region thanks to the analysis of the “filiera del mais Biancoperla e Badoera” case