Arte, cura e adolescenti. Il laboratorio teatrale per la cura del corpo e del sé adolescenziale

Data: 15 luglio 2021
Studente:
 Elisa Bulegato
Titolo tesi:
Arte, cura e adolescenti. Il laboratorio teatrale per la cura del corpo e del sé adolescenziale
Docente relatore:
 Lucia Ferraro
Baccalaureato in:
 Scienze dell'educazione - Educatore sociale

Sentirsi a proprio agio con il corpo che sta cambiando non è facile, e non lo è nemmeno adattarsi ai cambiamenti intra e inter psichici che lo sviluppo della fase pre e adolescenziale comporta. Tutti gli adolescenti vivono un periodo di incertezza e di crisi. Cercano un appiglio tra gli attuali canoni socio-culturalmente accettati, canoni che però molto spesso non sono salutari e possono portare a gravi difficoltà e malattie. Per questo motivo è necessario che gli adolescenti siano accompagnati in un percorso educativo di crescita che non si dimentichi di aiutarli a sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio corpo e, di conseguenza, di sé. Un modo per aiutarli ad aver cura del corpo, e di tutto ciò che esso comporta, è utilizzare una delle forme principali di arte: il teatro. In particolare, lo spazio del laboratorio teatrale. Uno spazio che permette e offre agli adolescenti che vi partecipano la possibilità di esprimersi, sperimentare e far emergere potenzialità inespresse. Inoltre, in quanto contesto di gruppo, incentiva la relazione, l’ascolto, la fiducia e il rispetto reciproco e delle regole. L’obiettivo di questa tesi è quindi dimostrare la valenza della pedagogia del corpo che intende far emergere un particolare stile educativo e formativo fondato sulla scelta attenta dei luoghi, delle parole, dei silenzi, dei gesti e delle posture, sulla ritualità, sulla narrazione e sulla memoria. Non si tratta di una disciplina a sé, circoscritta, specialistica, ma si tratta di una cornice sistemica, di un’attitudine trasversale, di una capacità riflessiva che intende porre al centro il corpo, quale elemento pedagogico fondamentale.

Feeling comfortable with the changing body is not easy, and neither is adapting to the intra and inter psychic changes that such development of the pre and adolescent entails. All teenagers live in a period of uncertainty and crisis. They seek a foothold among the current socio-culturally accepted canons, which are very often unhealthy and can lead to serious difficulties and illnesses. For this reason, it is necessary for teenagers to be accompanied in an educational path of growth that does not forget to help them develop a greater awareness of their bodies and, consequently, of themselves. One way to help them take care of the body, and all that it entails, is to use one of the main forms of art: theatre. In particular, the space of the theater laboratory. A space that allows and offers the adolescents who participate in it the possibility of expressing themselves, experimenting and bringing out unexpressed potential. Furthermore, as a group context, it encourages relationships, listening, trust and mutual respect and rules. The objective of this thesis is therefore to demonstrate the value of the pedagogy of the body which intends to bring out a particular educational and training style based on the careful choice of places, words, silences, gestures and postures, on rituality, on narration and on memory. It is not a matter of a specific, circumscribed, specialized discipline, but it is a systemic framework, a transversal attitude, a reflective capacity that intends to place at the centre the body, as a fundamental pedagogical element.