images/grafica/TESTATE/pedagogia/covegni.png

Quinto incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco

Titolo: Quinto incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco
Luogo: Campus IUSVE di Mestre e online
Data: 16 febbraio 2022
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
L'evento si terrà sia in presenza che online, il link verrà inviato agli iscritti.

Il seminario Il personalismo dialogico e le sfide dell'oggi nel pensiero di papa Francesco è la quinta tappa del progetto di ricerca La pedagogia implicita di papa Francesco nell’area di Pedagogia dello IUSVE. La prima fase di questo percorso ha visto la realizzazione di quattro seminari volti ad esplorare le principali fonti del pensiero di papa Francesco e ad addentrarci nei primi tratti della sua pedagogia implicita. Il primo lunedì 24 maggio 2021 con il prof. Massimo Borghesi (Università di Perugia), il secondo lunedì 7 giugno 2021 con il prof. Silvano Zucal (Università di Trento), il terzo mercoledì 6 ottobre 2021 con padre Giuseppe Riggio s.j. e il quarto mercoledì 24 novembre 2021 con la prof.ssa Sônia Maria Alves de Oliveira Reis (Università Federale della Bahia – Brasile).

Il seminario si svolgerà in modalità duale, sia in presenza presso lo IUSVE che online mercoledì 16 febbraio 2022 dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Durante il seminario il relatore prof. Giuseppe Milan proporrà un contributo sul tema e seguirà il confronto.

Questo seminario di ricerca è la seconda tappa della fase di approfondimento della pedagogia implicita di papa Francesco, per continuare ad esplorare le principali questioni emergenti dal suo pensiero e che interrogano la ricerca pedagogica e la pratica educativa. Il percorso si concluderà con un convegno finale in autunno 2022.

I seminari di ricerca sono rivolti a docenti, studenti, ex-studenti dell’area di pedagogia dello IUSVE e a persone interessate all’approfondimento del pensiero di papa Francesco in prospettiva pedagogica.

In questa pagina si può scaricare un sintetico materiale per l’inquadramento dell’evento e si trova il link per l’iscrizione al seminario di ricerca. L’iscrizione è obbligatoria. Ad iscrizione avvenuta si riceverà il link per il collegamento tramite la piattaforma Google Meet.

Il gruppo di ricerca è composto da: prof. Andrea Pozzobon (direttore), prof.ssa Laura Vedelago, prof. Andrea Conficoni, prof. Loris Benvenuti, dott.ssa Elena Piatto.


Per informazioni
Andrea Pozzobon (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Materiali incontro 16 febbraio 2021



Iscriviti
iscriviti

Abitare territori fragili: facilitare, capacitare, partecipare

Titolo: Abitare territori fragili: facilitare, capacitare, partecipare
Argomento del seminario: I contesti territoriali che permettono la capacitazione, anche attraverso la partecipazione civica, delle persone con disabilità.
Ospite: Natascia Curto, Università di Torino
Data: 20 gennaio 2022
Orario: dalle 17.00 alle 18.30
Introduce e coordina: Prof. Marco Emilio, (IUSVE)
Relazione di: Natascia Curto (UNITO)
Intervengono: Dott.ssa Elisa Nardin (Coop. soc. Ci Siamo Anche Noi), Prof. Enrico Miatto (IUSVE), Prof. Christian Crocetta (IUSVE)

L’Area di Pedagogia dello IUSVE attiva il ciclo di seminari di ricerca Dimorare la fragilità, per esplorare le vulnerabilità umane legate al tema della disabilità, attraverso questioni che nel confronto scientifico e nel dibattito pubblico tendono a rimanere sottotraccia.

I seminari di ricerca saranno condotti con un approccio transdisciplinare, mettendo in dialogo saperi pedagogici, giuridici e filosofici per riconfigurare le questioni d’indagine.
Lo scopo del percorso è circoscrivere nodi di ricerca e ipotizzare allineamenti semantici interdisciplinari per avanzare nei framework teorici ed empirici delle diverse discipline coinvolte.

iscriviti

Convegno - Dimorare la fragilità: un tentativo di semantica comune

Titolo: Dimorare la fragilità: un tentativo di semantica comune
Sede: Aula Magna e online
Modalità: duale
Data: 3 Dicembre 2021
Orario dalle 9.30 alle 12.30
Per ricevere il link di Google Meet è necessaria l'iscrizione

L’Area di Pedagogia IUSVE attiva il ciclo di seminari di ricerca Dimorare la fragilità, per esplorare le vulnerabilità umane legate al tema della disabilità, attraverso questioni che nel confronto scientifico e nel dibattito pubblico tendono a rimanere sottotraccia. 

I seminari di ricerca saranno condotti con un approccio transdisciplinare, mettendo in dialogo saperi pedagogici, giuridici e filosofici per riconfigurare le questioni d’indagine.
Lo scopo del percorso è circoscrivere nodi di ricerca e ipotizzare allineamenti semantici interdisciplinari per avanzare nei framework teorici ed empirici delle diverse discipline coinvolte.

Introduce e coordina: Christian Crocetta, IUSVE;
Modera il dibattito: Marco Emilio, IUSVE


Relatori:
Enrico Miatto (IUSVE), Le ragioni di un percorso transdisciplinare sulla fragilità
Luigi Alici (Università di Macerata), Homo fragilis: la fragilità come tratto costitutivo dell’essere umano
Fabio Bocci (Università di Roma Tre), Sguardi pedagogici sulla fragilità per una semantica possibile
Maria Giulia Bernardini (Università di Ferrara), Fragilità, vulnerabilità e debolezza: quali prospettive giuridiche?

Comitato scientifico-organizzatore:
Enrico Miatto, IUSVE
Marco Emilio, IUSVE
Christian Crocetta, IUSVE

PROSSIMI APPUNTAMENTI

20 Gennaio 2022: dalle 17.00 alle 18.30
Abitare territori fragili: facilitare, capacitare, partecipare
Natascia Curto, Università di Torino

10 Febbraio 2022: dalle 17.00 alle 18.30
Accompagnare ad abitare da soli: riflessioni pedagogiche
Giaconi Catia, Università di Macerata

17 Marzo 2022: dalle 17.00 alle 18.30
Il domicilio coatto. Sull'abitare involontario delle persone con disabilità
Ciro Tarantino,  Università della Calabria

21 Aprile 2022: dalle 17.00 alle 18.30
Dimorare la fragilità: traiettorie di ricerca per una semantica comune e una pratica umanizzante
Christian Crocetta, Marco Emilio, Enrico Miatto, IUSVE

Comitato tecnico-scientifico:
Prof. Christian Crocetta (IUSVE)
Prof. Marco Emilio (IUSVE)
Prof. Enrico Miatto (IUSVE)

iscriviti

La letteratura per l’infanzia come occasione per scelte di campo

Titolo Focus: La letteratura per l’infanzia come occasione per scelte di campo
Data: Sabato 27 novembre
Orario: dalle 09.10 alle 12.50
Campus: Mestre
Materie/Materia di riferimento: Laboratorio di Letteratura e lettura animata per l’infanzia 2 PED
Docenti/e altri soggetti coinvolti:

  • Laura Elia, docente IUSVE Ped
  • Emanuele Balduzzi, docente IUSVE Ped
  • Viviana Schiavon, docente IUSVE Ped
  • Francesca Archinto, direttrice casa editrice Babalibri di Milano
  • Marco Pellegrini, libraio specializzato in albi illustrati per l’infanzia

Il focus si terrà in presenza per gli studenti del 2° e 3° anno PED Esei, con la possibilità di partecipazione a esterni, docenti, studenti ed ex studenti interessati a link:
https://meet.google.com/swv-ikhd-gzv

Il focus intende offrire un’occasione, a studenti e interessati, per approfondire la letteratura per l’infanzia. Il vasto mondo infatti che racchiude, vede un’infinità di pubblicazioni di vario genere tra le quali, spesso, è difficile orientarsi per delle progettazioni educative che abbiamo valore e che siano in grado, davvero, di rispondere ai bisogni dei bambini. Scegliere, quindi, un libro piuttosto che un altro diventa anche “scelta di campo”, un modo per orientare letture, e progettazioni educative che le utilizzano, sapendo cogliere testi di valore, all’interno di un vasto mondo spesso orientato al prodotto d’effetto e commerciale. I partecipanti avranno modo di confrontarsi, su questi temi, con un’editrice e con un libraio che hanno fatto, della letteratura per l’infanzia, anche un’occasione di scelte di campo importanti, quali decidere di pubblicare alcuni testi e non altri, di consigliare alcuni testi e non altri e di utilizzarli in occasione di veri incontri con l’infanzia.

Guideranno l’incontro, fornendo spunti di riflessione teorica sul senso della narrazione in ambito educativo, Laura Elia, docente di Letteratura e lettura animata per l’infanzia, Emanuele Balduzzi e Viviana Schiavon, docenti entrambi presso l’area di pedagogia IUSVE. Gli studenti del Gruppo Lettori IUSVE e Laura Elia proporranno letture animate per un esempio pratico di scelta e di progettazione educativa.

Laura Elia, docente di Letteratura e lettura animata per l’infanzia. Da vent’anni accanto a bambini, ragazzi e a chi con loro cammina, grazie a progettazioni educative a partire da letture animate e da esercizi e tecniche di teatro sociale;

Emanuele Balduzzi, docente di Pedagogia ed esperto in studi, ricerche e pubblicazioni sulla narrazione educativa;

Viviana Schiavon, psicologa e neuropsicomotricista, docente di metodologie e tecniche espressive e di pratiche psicomotorie per l’infanzia;

Francesca Archinto, direttrice della casa editrice Babalibri di Milano, specializzata in particolare nella letteratura prescolare (0-6 anni) e da sempre impegnata ad accogliere autori e illustratori capaci, davvero, di partire dal bambino e dai suoi bisogni;

Marco Pellegrini, librario di una libreria specializzata in letteratura per l’infanzia e ideatore del progetto “LIbrilliamo” che, dal 2017, anima percorsi di promozione alla lettura rivolti a bambini, studenti, famiglie italiane e straniere, insegnanti e educatori.

Per maggiori informazioni
prof.ssa Laura Elia (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Quarto incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco

Titolo: Quarto incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco
Luogo: Campus IUSVE di Mestre
Data: 24 novembre 2021
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
L'evento si terrà online, il link verrà inviato agli iscritti

Il seminario Paulo Freire e Papa Francisco: Diálogo sobre Pedagogia da Vida e da Esperança na ‘Laudato Sì’ è la quarta tappa del progetto di ricerca La pedagogia implicita di papa Francesco nell’area di Pedagogia dello IUSVE. La prima fase di questo percorso ha visto la realizzazione di tre seminari volti ad esplorare le principali fonti del pensiero di papa Francesco. Il primo lunedì 24 maggio con il prof. Massimo Borghesi (Università di Perugia), il secondo lunedì 7 giugno con il prof. Silvano Zucal (Università di Trento) e il terzo mercoledì 6 ottobre con padre Giuseppe Riggio s.j.

Il seminario si svolgerà in modalità online mercoledì 24 novembre 2021 dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Durante il seminario la relatrice proporrà un contributo sul tema e seguirà il confronto. È prevista la traduzione simultanea portoghese-italiano durante l’intero seminario.

La successiva fase del percorso (inverno 2021/primavera 2022) prevede un altro seminario di ricerca per continuare ad esplorare le principali questioni emergenti dal pensiero di papa Francesco che interrogano la ricerca pedagogica e la pratica educativa. Il percorso si concluderà con un convegno finale in autunno 2022.

I seminari di ricerca sono rivolti a docenti, studenti, ex-studenti dell’area di pedagogia dello IUSVE e a persone interessate all’approfondimento del pensiero di papa Francesco in prospettiva pedagogica.

In questa pagina si può scaricare un sintetico materiale per l’inquadramento dell’evento e si trova il link per l’iscrizione al seminario di ricerca. L’iscrizione è obbligatoria. Ad iscrizione avvenuta si riceverà il link per il collegamento tramite la piattaforma Zoom.

Per richiedere informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il gruppo di ricerca è composto da: prof. Andrea Pozzobon (direttore), prof.ssa Laura Vedelago, prof. Andrea Conficoni, prof. Loris Benvenuti, dott.ssa Elena Piatto.



Per informazioni
Andrea Pozzobon (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Materiali incontro 24 novembre 2021



Iscriviti
iscriviti

Vaia's story: amplificare idee sostenibili

Titolo: Vaia's story: amplificare idee sostenibili
Sede: Campus IUSVE di Mestre AULA MULTIMEDIALE
Data: 16 ottobre 2021
Orario: dalle 09.00 alle 13.00

Vaia: il nome della devastante tempesta del 2018

Vaia: il nome della giovane start up che dal disastro ambientale ha deciso di scrivere una nuova storia di riscatto sensibilizzando ai temi del cambiamento climatico e all’esigenza di riprogettare in modo innovativo la sostenibilità del territorio. Da dove partire per cambiare? Come informarsi? Come generare idee sostenibili sia dal p.v. economico che ambientale? Che significa creare un’impresa sostenibile?

A queste domande daranno risposta i founder di Vaia, attivando i partecipanti in un dinamico laboratorio in cui simulare le fasi di sviluppo di un’idea innovativa sul fronte ambientale.

https://www.vaiawood.eu/la-mission/

Relatori:

  • Federico Stefani: founder Vaia
  • Marianna Moser: Vicepresidente Associazione H2O+
  • Lucia Ferraro - Coordinatore Terza Missione di Area Pedagogia

Per iscriverti Scarica, compila e carica i moduli.
Il corso è aperto sia a occupati che disoccupati.


Moduli necessari per l'iscrizione





Carica i documenti necessari per l'iscrizione
iscriviti

Il workshop si inserisce nella cornice progettuale del “Programma Operativo Regionale - Fondo Sociale Europeo 2014-2020 - Asse II Inclusione sociale - “Impresa responsabile - Percorsi per favorire l'innovazione delle aziende venete in un'ottica di sviluppo sostenibile” – Anno 2019. DGR nr. 816 del 11 giugno 2019.”

Per maggiori informazioni
Lucia Ferraro (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Loghi Totali

Economia Circolare a portata di click

Titolo: Economia Circolare a portata di click
Sede: Campus IUSVE di Mestre - Aula A9
Data: 15 ottobre 2021
Orario: dalle 9.00 alle 13.00

Che cos’è l’economia circolare? Quali sono le parole chiave e i principi che la regolano? Come si mette in pratica? Quali sono i modelli di business possibili? Attraverso un workshop interattivo i partecipanti saranno accompagnati alla scoperta dell’economia circolare, interagendo con l’App Mercato Circolare (prima app dedicata alla connessione tra utenti e realtà virtuose), e il Serious game “eRRRando”, il digital game per simulare il quotidiano e comprendere nostre possibili scelte Riduci-Siusa-Ricicla.

Il workshop prevede inoltre la testimonianza di due aziende del territorio impegnate sul fronte dell’economia Circolare: Apepak e CosepBio.

Relatori:

  • Roberta Destefanis: Systemic designer, esperta di innovazione sociale. Referente Area educazione di Mercato Circolare srl parte del team (in presenza)
  • Martina Bosica: Systemic designer. Supporto alle attività educative, di progettazione e sviluppo grafico di Mercato Circolare srl (in presenza)
  • Lucia Ferraro - Coordinatore Terza Missione di Area Pedagogia

Il workshop si inserisce nella cornice progettuale del “Programma Operativo Regionale - Fondo Sociale Europeo 2014-2020 - Asse II Inclusione sociale - “Impresa responsabile - Percorsi per favorire l'innovazione delle aziende venete in un'ottica di sviluppo sostenibile” – Anno 2019. DGR nr. 816 del 11 giugno 2019.”

Per iscriverti Scarica, compila e carica i moduli.
Il corso è aperto sia a occupati che disoccupati.


Moduli necessari per l'iscrizione





Carica i documenti necessari per l'iscrizione
iscriviti

Loghi Totali


Terzo incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco

Titolo: Terzo incontro - Seminari di ricerca sulle fonti del pensiero di papa Francesco
Luogo: Campus IUSVE di Mestre
Data: 6 ottobre 2021
Orario: dalle 16.00 alle 19.00
L'evento si terrà in presenza

Il seminario La spiritualità ignaziana e il magistero di papa Francesco è la terza tappa del progetto di ricerca La pedagogia implicita di papa Francesco nell’area di Pedagogia dello IUSVE. La prima fase di questo percorso ha visto la realizzazione di due seminari volti ad esplorare le principali fonti del pensiero di papa Francesco. Il primo lunedì 24 maggio con il prof. Massimo Borghesi (Università di Perugia) e il secondo lunedì 7 giugno con il prof. Silvano Zucal (Università di Trento).

Il seminario si svolgerà in presenza presso lo IUSVE mercoledì 6 ottobre 2021 dalle ore 16.00 alle ore 19.00.
Nella prima parte del seminario si svolgerà un confronto tra relatore e partecipanti sui fondamenti della spiritualità ignaziana, a partire dal materiale preparatorio che ogni partecipante riceverà dopo l’iscrizione. Nella seconda parte del seminario il relatore proporrà un contributo sul tema e seguirà il confronto.

La successiva fase del percorso (inverno 2021/primavera 2022) si articolerà in alcuni seminari di ricerca volti ad esplorare le principali questioni emergenti dal pensiero di papa Francesco che interrogano la ricerca pedagogica e la pratica educativa. Il percorso si concluderà con un convegno finale in autunno 2022.

I seminari di ricerca sono rivolti a docenti, studenti, ex-studenti dell’area di pedagogia dello IUSVE e a persone interessate all’approfondimento del pensiero di papa Francesco in prospettiva pedagogica.

Il gruppo di ricerca è composto da: prof. Andrea Pozzobon (direttore), prof.ssa Laura Vedelago, prof. Andrea Conficoni, prof. Loris Benvenuti, dott.ssa Elena Piatto.



Per informazioni
Andrea Pozzobon (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Materiali incontro 6 ottobre 2021



Iscriviti
iscriviti

Seminario Internazionale IUSVE: Creare comunità di apprendimento integrali e sistemiche.

Titolo: Seminario Internazionale IUSVE: Creare comunità di apprendimento integrali e sistemiche. L'esperienza della Facoltà di Lettere e Scienze dell'Educazione di Mondragon Unibertsitatea
Creando comunidades de aprendizaje integrales y sistémicas: La experiencia de la Facultad de Humanidades y Ciencias de la Educación de Mondragon Unibertsitatea.
Data: 22 Maggio 2021.
Orario: dalle 14.00 alle 16.30

L'evento si terrà online su piattaforma ZOOM.
Il link sarà inviato prima dell'evento agli iscritti.
E' necessario accedere con account ZOOM

Programma
14.00 – prof. Enrico Miatto
Apertura dei lavori: Modelli e prospettive per una università “in uscita”

14.15 – prof.ssa Nagore Ipiña Larrañaga
La realtà accademica come comunità di apprendimento integrale e sistemica

14.40 – prof.ssa Ainara Imaz Aguirre
L’esperienza della Facoltà di Lettere e Scienze dell'Educazione di Mondragon Unibertsitatea

15.00 – proff. Emanuele Balduzzi – Marco Emilio
Esperienze a confronto: il dialogo aperto tra comunità accademiche

15.30 – prof. Emanuele Balduzzi

Il seminario sarà centrato sul tema delle comunità accademiche di apprendimento, con particolare riferimento ai processi partecipativi ed educativi tra docenti e studenti e tra istituzione universitaria e comunità locale.
L’incontro sarà un'occasione per scoprire l’esperienza accademica della Facoltà di Lettere e Scienze dell'Educazione di Mondragon Unibertsitatea nei Paesi Baschi attraverso la relazione delle prof.sse Nagore Ipiña Larrañaga (Decana della Facoltà di Lettere e Scienze Umane) e Ainara Imaz Aguirre (Docente di innovazione e interventi in contesti multiculturali e multilinguistici).
Il seminario è aperto a tutti, in particolare ai docenti ed agli studenti dello IUSVE.

Comitato Scientifico:
Proff. Emanuele Balduzzi, Marco Emilio, Enrico Miatto

iscriviti

Abstract del seminario internazionale

Creare comunità di apprendimento integrali e sistemiche.
L'esperienza della Facoltà di Lettere e Scienze dell'Educazione di Mondragon Unibertsitatea

Mondragon Unibertsitatea è un'università cooperativa che si caratterizza per il suo impegno nella trasformazione sociale e nei legami con l'ambiente, la sua vocazione umanista e il suo modello di formazione, innovativo e pratico, che considera come soggetti principali la persona e la comunità. Questa prospettiva si concretizza in uno particolare modello partecipativo e nella creazione sistemica di più comunità di apprendimento.
La presentazione inizierà contestualizzando gli assi del modello di università cooperativa e porrà particolare enfasi sui meccanismi che incoraggiano la partecipazione di tutta la comunità educativa al progetto. In una secondo momento saranno analizzate la struttura e le pratiche per la creazione di comunità di apprendimento accademico nella facoltà di scienze umane e dell'educazione.
Saranno condivise anche le prospettive relazionali create tra gli agenti (studenti/personale, docente/comunità locale) coinvolti nei processi realizzati.
In conclusione, saranno condivise le sfide affrontate e quelle da affrontare per la creazione di comunità di apprendimento all’interno dei contesti universitari.


Creando comunidades de aprendizaje integrales y sistémicas: La experiencia de la Facultad de Humanidades y Ciencias de la Educación de Mondragon Unibertsitatea.
Mondragon Unibertsitatea es una universidad cooperativa que se caracteriza por su compromiso de transformación social y vinculación con el entorno, su vocación humanista y su modelo formativo innovador y  práctico que considera a la persona y a la comunidad como eje principal del proyecto. Todo ello se concreta en el modelo participativo y la creación de comunidades de aprendizaje sistémicas.

Esta presentación comenzará por contextualizar los ejes del modelo de universidad cooperativa y pondrá especial énfasis en los mecanismos que fomentan la  participación de toda la comunidad educativa en el proyecto. Se detallará, en una segunda fase, la estructura y las prácticas para crear comunidades de aprendizaje académicas en la Facultad de Humanidades y Ciencias de la Educación. Se compartirán también las perspectivas relacionales que se crean entre los agentes (estudiantes/profesorado/comunidad local) que intervienen en los procesos  llevados a cabo. Como conclusión, se compartirán los retos tanto afrontados como retos a afrontar para la creación de comunidades de aprendizaje.

Per maggiori informazioni:
prof. Enrico Miatto (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

FOCUS - Dall’indifferenza alla partecipazione

Titolo Focus: Dall’indifferenza alla partecipazione. La musica di Luca Bassanese per i diritti degli offesi, una cittadinanza propositiva e una società solidale
Data:  21 maggio 2021
Orario: dalle 15.45 alle 16.45

Guarda le registrazioni del focus qui:
Guarda su YouTube
Guarda su Facebook


La musica di Luca Bassanese traccia, fin dagli esordi, molteplici occasioni di riflessione sul tema del riconoscimento dell’altro, del rischio dell’indifferenza, della necessità di guardare l’altro con lo sguardo di chi non categorizza ed esclude. L’attenzione ai “diritti degli offesi”, per parafrasare una delle sue canzoni, e alla necessità di prendersi cura della “casa comune” (la Terra, ma anche la comunità in cui viviamo) sono alla base di tutta la sua più recente discografia. Una musica non di protesta, ma di proposta. Una musica che può essere strumento per educare ai diritti umani e ad una cittadinanza democratica, propositiva e partecipativa.

L’incontro/intervista sarà trasmesso da CUBE Radio e farà parlare parole e musica e vedrà l’intervento del Prof. Christian Crocetta, Professore Stabile di Diritti Umani ed Educazione alla cittadinanza democratica, IUSVE.

Programma

  • Saluto introduttivo del Responsabile dell’Area di Pedagogia Prof. Enrico Miatto
  • Introduzione del Prof. Christian Crocetta
  • Intervista a Luca Bassanese (parole e musica) a cura del Prof. Christian Crocetta e di CUBE Radio

Luca Bassanese è un cantautore e scrittore italiano, molto attivo nel sociale, in particolare con i movimenti ambientalisti e di impegno civile. Targa MEI (Meeting Etichette Indipendenti) come “miglior artista per la musica popolare”, già vincitore Premio Recanati Musicultura e Attestato di Merito per l'Impegno Civile (Premio Nazionale "Marcello Torre"). Scrivono di lui: “Luca Bassanese non è solamente un autore e un interprete prolifico e fantasioso, ma un artista sovversivo che cerca cioè di sovvertire l’ovvio dentro le parole, l’opaco negli sguardi, il fasullo nei pensieri, così da liberare energie e passioni e dare voce a quanto c’è ancora di genuino e libero”.

Una musica coinvolgente e un linguaggio originale e diretto, mai paternalistico o retorico, per realizzare il sogno di una società solidale e sostenibile: “In questa società liquida cadiamo spesso nell’oblio navigando nel mare del nulla, qualcuno si rifugia su di un’isola ma questo non basta, abbiamo bisogno di una terra comune sulla quale ripartire, una terra solida, più che solida: solidale e sostenibile!” (Luca Bassanese).