Digital education. Una palestra di competenze per l'Educatore riflessivo post-digitale

Studente: Gioia Cella
Titolo tesi: Digital education. Una palestra di competenze per l'Educatore riflessivo post-digitale
Docente relatore: Prof. Giovanni Fasoli
Docente controrelatore: Prof. Lino Rossi
Presidente commissione di tesi: Prof. Marco Emilio
Data discussione tesi: 05 ottobre 2021
Licenza in: Scienze pedagogiche

L’argomento scelto riguarda il tema dell’Educazione Digitale e in particolar modo la competenza digitale dell’Educatore. Il presente elaborato vuole essere la ricerca di un percorso di maturazione di questa competenza con la finalità di formare la cittadinanza digitale dei destinatari. L’elaborato ha comportato un approfondimento delle ricerche scientifiche internazionali, in particolar modo degli ultimi cinque anni, e le ha messe in relazione con documenti e rapporti internazionali e il pensiero di ricercatori autorevoli che si occupano di Media Education nel panorama italiano. Il lavoro si articola in tre parti. Nella prima è presente una riflessione su trasformazioni e cambiamenti degli ultimi decenni a partire dall’utilizzo delle tecnologie digitali nelle pratiche quotidiane. Nella seconda sono state presentate alcune caratteristiche degli strumenti digitali in relazione alla necessità di ambienti innovativi che facciano da sfondo a contesti formali e non. A fronte di questo, la terza sezione delinea il costrutto di competenza digitale e gli indicatori ad essa collegati, nell’intento di presentare la valutazione come palestra di competenza digitale per l’educatore attraverso la costruzione di prove di competenza che promuovano un apprendimento esperienziale nelle persone. Per concludere, l’appendice propone un esempio di quanto riportato nell’ultimo capitolo in riferimento ai Social Network.

The chosen topic concerns the theme of Digital Education and, in particular, the digital competence of the Educator. This paper aims to research a path for the maturation of this competence with the purpose of forming the digital citizenship of the recipients. The work has involved a deepening of international scientific researches, especially the ones of the last five years, putting them in relation with international documents, reports and thoughts of authoritative researchers who deal with Media Education in the Italian scene. The work is divided into three parts. In the first one there is a reflection on the transformations and changes of the last decades starting from the use of digital technologies in everyday practices. In the second one, some characteristics of digital tools are presented in relation to the need for innovative environments that serve as a background to formal and non-formal contexts. In summary, the third section outlines the construct of digital competence and the indicators related to it, with the intention of presenting assessment as a gym of digital competence for the educator through the construction of tests of competence that promote experiential learning in people. To conclude, the appendix offers an example of what was reported in the last chapter in reference to Social Networks.