I disturbi specifici dell'apprendimento nello studio di una lingua straniera - inglese

Studente: Laura Montagner
Titolo tesi: I disturbi specifici dell'apprendimento nello studio di una lingua straniera - inglese
Docente relatore: Prof. Enrico Miatto
Docente controrelatore: Prof. Andrea Conficoni
Presidente commissione di tesi: Prof. Davide Girardi
Data discussione tesi: 06 ottobre 2021
Baccalaureato in: Scienze dell'educazione - Educatore sociale

L’argomento scelto verte attorno ai temi dell’apprendimento della lingua inglese in alunni dislessici e della gestione delle classi in cui sono inseriti. L’interesse nasce dall’esperienza lavorativa dell’autrice, insegnante di lingua inglese nella scuola secondaria di primo grado, che nel corso dell’attività ha vissuto le difficoltà legate alla didattica da adottare nei confronti di alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) L’obiettivo è quello di proporre all’educatore/insegnante pratiche pedagogiche e didattiche basate su evidenze scientifiche per la gestione della classe e di indicare la disponibilità di metodologie nell’insegnamento della lingua inglese. Si è proceduto valutando la letteratura scientifica nell’ambito della pedagogia speciale, della psicologia differenziata e delle metodologie applicabili nell’insegnamento della lingua inglese. La ricerca è articolata in tre sezioni, nella prima si sono esaminati l’evoluzione nel tempo dei rapporti fra scuola e disabilità, l’apporto della pedagogia speciale, la normativa italiana specifica, le principali caratteristiche dei DSA. Nella seconda si è valutato il problema della dislessia nell’apprendimento della lingua inglese, esaminando le principali difficoltà affrontate dalla persona con problemi di dislessia. Nella terza si è posta l’attenzione all’operatività degli educatori/insegnanti nei confronti del gruppo, valutando l’attività in una classe differenziata e la pratica di metodologie volte a superare gli ostacoli nell’apprendimento della lingua straniera. Si è rilevata la necessità che questo avvenga in un gruppo in cui l’educatore/insegnante abbia una buona formazione pedagogica e la conoscenza dei principi della classe differenziata, precondizione necessaria per l’applicazione delle specifiche metodologie presenti nella letteratura scientifica.

The topic chosen revolves around the issues of learning English in dyslexic students and the management of classes in which they are included. The interest stems from the work experience of the author, English language teacher in secondary school, who in the course of the activity has experienced the difficulties related to the teaching to be adopted against students with Special Learning Disorders (SAD) The goal is to propose to the educator / teacher pedagogical and didactic practices based on scientific evidence for classroom management and to indicate the availability of methodologies in teaching English. This was done by evaluating the scientific literature in the areas of special education, differentiated psychology, and applicable methodologies in English language teaching. The research is divided into three sections, in the first one we examined the evolution over time of the relationship between school and disability, the contribution of special pedagogy, the specific Italian legislation, the main characteristics of SAD. In the second, the problem of dyslexia in English language learning was evaluated, examining the main difficulties faced by the person with dyslexia problems. In the third one, attention was paid to the operation of the educators/teachers in relation to the group, evaluating the activity in a differentiated class and the practice of methodologies aimed at overcoming obstacles in the learning of the foreign language. It was noted the need for this to take place in a group in which the educator/teacher has a good pedagogical training and knowledge of the principles of the differentiated classroom, a necessary precondition for the application of specific methodologies found in the scientific literature.