Educare nella polarità. La relazione educativa tra perfezione e perfettibilità, spazio di rivelazione dell'umano-

Studente: Agnese Valeri
Titolo tesi: Educare nella polarità. La relazione educativa tra perfezione e perfettibilità, spazio di rivelazione dell'umano
Docente relatore: Prof. Enrico Miatto
Docente controrelatore: Prof. Andrea Conficoni
Presidente commissione di tesi: Prof. Beatrice Saltarelli
Data discussione tesi: 4 marzo 2021
Baccalaureato/Laurea Triennale in: Scienze dell'educazione - Educatore sociale

La tesi analizza i concetti di perfezione e di perfettibilità come limiti e possibilità per l’essere umano; come spinta al poter essere e tensione al miglioramento. Attraverso la logica dell’opposizione polare offerta da Romano Guardini si guarda alla perfezione e alla perfettibilità per delinearle come poli di un’opposizione che dà vita al concreto vivente. In questa realtà è inserito anche l’educatore che non può ignorare questa tensione tra perfezione e perfettibilità ma può certamente svilupparne l’aspetto vitale. Così, ridefinendo il concetto di educabilità e dando pieno valore alla progettualità come realizzazione dell’intenzionalità, egli potrà essere attore e testimone di quella libertà che è manifestazione della persona, di se stesso e dell’altro.

The thesis analyses the concepts of perfection and perfectibility as limits and possibilities for the human being, as a push to be able to be and striving for improvement. Through the logic of polar opposition by Romano Guardini, we look at perfection and perfectibility to outline them as poles of an opposition that gives life to the living concrete. The educator is also included in this reality, who can’t ignore this tension between perfection and perfectibility, but he can certainly develop the vital aspect. In this way, by redefining the concept of educability and giving full value to the planning ability as the realization of wilfulness, the educator will be able to be the actor and the witness of that freedom, which is the expression of the person, of himself and of the others.