Oltre il disagio giovanile: il ruolo dell’educatore verso la ricerca di senso nella prospettiva della logoterapia

Studente: Andrea Lorenzetto
Titolo tesi: Oltre il disagio giovanile: il ruolo dell’educatore verso la ricerca di senso nella prospettiva della logoterapia
Docente relatore: Prof. Lino Rossi
Docente controrelatore: Prof. Daniele Callini
Presidente commissione di tesi: Prof. Lucia Ferraro
Data discussione tesi: 9 marzo 2021
Licenza/Laurea Magistrale in: Scienze pedagogiche

L’obiettivo di questa tesi è utilizzare i contributi della logoterapia di Viktor Frankl per esaminare la condizione del disagio giovanile nel mondo contemporaneo e offrire alcuni apporti di ordine pedagogico alla sua risoluzione. Il primo capitolo colloca il disagio giovanile nel più vasto contesto delle problematiche che caratterizzano la società e la cultura odierne, e identifica la loro comune radice nel nichilismo. Il secondo capitolo presenta la vita di Frankl e i principali elementi del suo pensiero, focalizzandosi sulla volontà di significato come dimensione fondamentale dell’esistenza umana. Il terzo capitolo, che rappresenta il cuore della ricerca, esplora alcune manifestazioni del disagio giovanile e riflette su come l’educatore possa aiutare i giovani nella loro ricerca di senso.

The aim of this thesis is to use the contributions of Viktor Frankl’s logotherapy in order to examine the condition of juvenile distress in the contemporary world and to offer some pedagogical contributions to its resolution. The first chapter places juvenile distress in the broader context of the problems that characterize today's society and culture and identifies their common root in nihilism. The second chapter presents Frankl’s life and the main elements of his thought, focusing on the will to meaning as a fundamental dimension of human existence. The third chapter, which represents the heart of the research, explores some manifestations of juvenile distress and reflects on how the educator can help young people in their search for meaning.