Il rischio: opportunita’ di crescita o inevitabile pericolo? Il suo potenziale educativo nell’indoor e outdoor education per la fascia 0-6

Studente: Erika Alessio
Titolo tesi: Il rischio: opportunita’ di crescita o inevitabile pericolo? Il suo potenziale educativo nell’indoor e outdoor education per la fascia 0-6
Docente relatore: Prof. Emanuele Balduzzi
Docente controrelatore: Prof. Matta Emad Samir
Presidente commissione di tesi: Prof. Enrico Miatto
Data discussione tesi: 13 gennaio 2021
Baccalaureato/Laurea Triennale in: Scienze dell'educazione - Educatore della prima infanzia

In questo documento ho preso in considerazione il concetto di rischio in relazione all’educazione e come esso possa essere (ri)considerato e (ri)valutato come risorsa per le pratiche educative sia per i genitori che per gli operatori del settore (educatori, insegnanti, pedagogisti, psicologi), con particolare riferimento alla fascia 0-6 anni. La scelta dell’argomento è stata fatta sulla base di un proposito personale nato e alimentato da una combinazione di diversi vissuti personali: la nascita e la crescita delle mie due figlie, la lettura dei testi di Maria Montessori e la successiva iscrizione al corso di laurea in Scienze dell’Educazione. Questo aspetto dell’educazione è quindi nato da interrogativi scaturiti da una consapevolezza genitoriale e in seguito articolato grazie agli approfondimenti ispirati dal mio percorso di studi. Trovo inoltre particolarmente interessante e degno di nota il fatto che questo argomento mi abbia permesso di attingere alle conoscenze di varie discipline utilizzando come strumenti di ricerca i testi scritti da diversi psicologi, pedagogisti, sociologi, filosofi, intellettuali, psicanalisti e altri professionisti per ottenere una visuale più ampia e ricca. Con questo documento vorrei dare il mio personale contributo, seppur senza la pretesa di esaustività, per una consapevolezza orientata al raggiungimento di un equilibrio tra sicurezza ed esigenze dell’infanzia per un armonico sviluppo del bambino riconsiderando il potenziale educativo del rischio prendendo in considerazione sia l’indoor che l’outdoor.

In this document I have considered the concept of risk in relation to education and how it can be (re) considered and (re) evaluated as a resource for educational practices both for parents and for operators of the educational sector (educators, teachers, pedagogists, psychologists), with particular reference to children from 0-6 years. The choice of this subject was made on the basis of a personal purpose born and nourished by a combination of different personal experiences: the birth and growth of my two daughters, the reading of Maria Montessori's texts and my subsequent course of study in Educational Sciences. This aspect of education was therefore born from questions arising from a parental awareness and subsequently articulated thanks to the insights inspired by the lessons at university. I also find it particularly interesting and noteworthy that this topic has allowed me to draw on the knowledge of various disciplines using as research tools the texts written by various psychologists, pedagogues, sociologists, philosophers, intellectuals, psychoanalysts and other professionals to obtain a wider and richer oversight. With this document I would like to give my personal contribution, although without claiming to be exhaustive, for an awareness aimed at achieving a balance between safety and the needs of childhood for a harmonious development by reconsidering the educational potential of risk taking into consideration both the indoor and outdoor environment for an aware and realistic approach.