La natura culturale dell’apprendimento e disturbi specifici: interrogativi e prospettive per la ricerca.

Studente: Christian Costalunga
Titolo tesi: La natura culturale dell’apprendimento e disturbi specifici: interrogativi e prospettive per la ricerca.
Docente relatore: Prof.ssa Beatrice Saltarelli
Docente controrelatore: Prof. Matta Emad
Presidente commissione di tesi: Prof.  Davide Girardi
Data discussione tesi: 2 marzo 2021
Licenza/Laurea Magistrale in: Scienze pedagogiche

Il progetto a partire dall’idea di Natura culturale dell’apprendimento, si propone di sviluppare la correlazione che sussiste tra parte biologica e influenze culturali nello sviluppo dei processi di apprendimento. A questo segue una disamina dei principali paradigmi che emergono dalla lettura del contesto socio-culturale di oggi e, in particolare, che tipo di Cultura in esso si genera. Evidenziato lo stretto legame e le reciproche influenze che intercorrono tra la componente genetica del cervello e gli apporti dell’ambiente nel quale il soggetto è situato, l’attenzione si sposta alla ricerca di eventuali correlazioni con i disturbi dell’apprendimento. A fronte di una descrizione sulla eziologia e sulle implicazioni che i disturbi comportano, si cercherà infine di individuare eventuali connessioni tra il dato genetico inscritto nel cervello, l’ambiente in cui il soggetto è inserito e i disturbi dell’apprendimento. Attraverso lo studio delle recenti acquisizioni neurobiologiche, degli apporti che la filosofia ci offre nel leggere il dato Culturale e gli attuali sforzi di una didattica inclusiva per soggetti con disturbi specifici, si proporranno delle prospettive per la ricerca futura. L’obiettivo è quello di fornire degli elementi utili al lavoro di docenti e pedagogisti che operano nella Scuola.

Starting from the idea of the cultural nature of learning, the project aims to develop the correlation between the biological part and cultural influences in the development of learning processes. This is followed by an examination of the main paradigms that emerge from the reading of the current social-cultural context and, in particular, what kind of culture is generated by it. Having highlighted the close link and reciprocal influences between the genetic component of the brain and the contributions of the environment in which the person is located, attention shifts to the search for any correlation with learning disorders. Faced with a description of the etiology and the implications that the disorders entail, we will finally try to identify any connections linking those, the genetic data inscribed in the brain and the environment with which it is related. Through the study of recent neurobiological acquisitions and contributions from philosophy in reading cultural data as well as the current efforts for inclusive teaching towards students with specific disorders, we will propose perspectives for future research. The goal is to provide useful elements for the work of teachers and pedagogues working in the School system.