Crescere in natura. L’importanza dell’Outdoor Education nella prima infanzia

Studente: Irene Lot
Titolo tesi: Crescere in natura. L’importanza dell’Outdoor Education nella prima infanzia
Docente relatore: Prof.ssa Luciana Rossi
Docente controrelatore: Prof.ssa Marzia Sgambelluri
Presidente commissione di tesi: Prof. Marco Emilio
Data discussione tesi: 06 ottobre 2021
Baccalaureato in: Scienze dell'educazione - Educatore della prima infanzia

Il presente elaborato di tesi nasce dalla convinzione personale che sia fondamentale accompagnare lo sviluppo del bambino seguendo i ritmi della natura e cogliendo le numerose occasioni e opportunità che essa offre. La tesi, a partire dal primo capitolo, si concentra sull’importanza dell’Outdoor Education, sottolineando da una parte l’aspetto senso-esperienziale e dall’altra gli spazi e i materiali destrutturati che si trovano in natura. Il secondo capitolo analizza i benefici dell’Outdoor Education nella fascia d’età 0-3 anni: benefici psico-fisici, cognitivi e socio-emozionali. Il terzo capitolo delinea un nuovo stile di vita da far vivere al bambino. Fin da piccolo, egli ha bisogno di essere stimolato nella creatività e nell’immaginazione, facendogli vivere un tempo lento e disteso che renda centrale l’importanza del corpo nelle esperienze. Infine, il quarto capitolo è la proposta di un progetto educativo che intrecci gli stimoli sonori presenti in natura e il metodo di Outdoor Education. L’intervento educativo è stato realizzato grazie alla collaborazione con Sofia Giantin e all’ispirazione del libro «La musica dello Gnomo Mirtillo» di Vincenzo Stera.

The following thesis is based on the personal opinion that it is essential to support the child's growth by listening to the rhythms of Nature and by taking advantage of the many opportunities it may offers. This thesis, from the first chapter, focuses on the importance of the Outdoor Education, emphasising, on the one hand, the sense-experiential aspect and, on the other hand, the unstructured spaces and materials that could be found in Nature. The second chapter analyses the benefits of the Outdoor Education in the 0-3 age group, which are psycho-physical, cognitive and socio-emotional advantages. The third chapter outlines a new way of life for children. From childhood onwards, he needs to be stimulated in his creativity and imagination by experiencing the slow time of Nature, that emphasises the importance of the body in each experience. Finally, the fourth chapter is a proposal for an educational project that combines the sound elements present in Nature and the Outdoor Education method. The educational intervention is realised through the collaboration with Sofia Giantin and the inspiration of the book "La musica dello Gnomo Mirtillo" by Vincenzo Stera.