La progettazione socioeducativa come opportunità generativa. Interventi sociali alla ricerca di una direzione etico-valoriale comune

Studente: Marco Ceccato
Titolo tesiLa progettazione socioeducativa come opportunità generativa. Interventi sociali alla ricerca di una direzione etico-valoriale comune
Docente relatore: Prof. Marco Emilio
Docente controrelatore: Prof. Andrea Pozzobon
Presidente commissione di tesi: Prof. Davide Girardi
Data discussione tesi: 9 gennaio 2019
Laurea Magistrale inProgettazione e gestione degli interventi socioeducativi

Riconoscendo la presenza di una crisi non solo economica ma sociale all’interno dei sistemi di welfare, probabilmente derivata dall’assenza di una chiara visione etico-antropologica in cui riconoscersi, l’elaborato si propone di considerare la progettazione socioeducativa quale opportunità cruciale per darvi risposta. Attraverso la progettazione si potrebbero creare occasioni per condividere valori, letture della realtà e modelli operativi che permettano di dar vita ad un sistema valoriale condiviso in grado di orientare gli interventi. Questi ultimi assumendo l’impronta della personalizzazione e divenendo compartecipati sembrano risultare più attenti e maggiormente aderenti alle esigenze del contesto sociale. Prendendo in considerazione parte dell’esperienza di tirocinio, viene individuata tutt’oggi la necessità di sviluppare contesti responsabilizzanti e attivatori di capacità che non si limitino a rispondere all’emergenza, ma che siano in grado di mantenere un orientamento integrato di lungo periodo. A tal fine, viene sottolineata l’esigenza di una configurazione reticolare in cui i diversi attori si riconoscano co-autori di un cambiamento sociale e sentendosi vicendevolmente coinvolti ne siano solidalmente implicati.

By acknowledging the existence of an economic and social crisis within the welfare systems, due probably by the absence of a clear ethical and anthropological vision where people can identify themselves, this script aims to show socio-educational planning as a crucial opportunity to give answers to this problem. Through the planning process many opportunities can be created to share values, visions of reality and operation models that could allow the creation of a shared value system which can help to orientate actions. Through customization and joint participation, these actions seem to be more careful and oriented to the needs of the social context. Part of my personal training experience confirms nowadays the need to develop empowering contexts and talent activators which must be able not just to respond to emergencies but also to maintain a long-term integrated orientation. For this reason, this script points out the importance and the necessity to build a reticular configuration where different participants can recognize themselves as co-participants of a social change, feeling also to be involved and part of it.