Ritessere relazioni di reciprocità tra maschile e femminile

Studente: Gloria Biondani
Titolo tesi: Ritessere relazioni di reciprocità tra maschile e femminile
Docente relatore: Prof. Andrea Pozzobon
Docente controrelatore: Prof. Carlo Presotto
Presidente commissione di tesi: Prof.ssa Lucia Ferraro
Data discussione tesi: 15 ottobre 2021
Licenza in: Scienze pedagogiche

La relazione tra uomo e donna ha bisogno di trovare modi nuovi per essere vissuta superando l’inimicizia che si è consolidata nel tempo in forme di prepotenza e contrapposizione. Il presente lavoro di tesi attraverso la rilettura dei codici simboli maschile e femminile, materno e paterno, in quanto polarità del medesimo concreto vivente, ossia l’essere umano, intende individuare quali siano i processi che possano far crescere una relazione di rispetto e stima reciproca che diventi generativa. Mediante la lettura dei processi di relazione all’interno del lavoro di gruppo e dalla narrazione di più persone intervistate, emerge l’urgenza di riportare al centro della riflessione educativa il valore della diversità e la conoscenza affettiva del maschile e del femminile affinché la vita possa continuare ad essere nutrita dalla bellezza di entrambe le dimensioni umane.

The relationship between men and women needs to find new ways of being lived, overcoming the enmity that has consolidated over time in forms of arrogance and opposition. By reinterpreting the masculine and feminine, maternal and paternal symbolic codes, as polarities of the concrete living being, i.e. the human being, this thesis aims to identify the processes that can lead to the growth of a relationship of mutual respect and esteem that becomes generative. Through the reading of the relationship processes within the group work and from the narration of several people interviewed, the urgency emerges to bring back the value of diversity and the affective knowledge of male and female to the centre of the educational reflection, so that life can continue to be nourished by the beauty of both human dimensions.