Psicologia dello sviluppo

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: PED03700

Crediti: 4

Ore: 28

Docenti:

BLASCOVICH MORENO

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

La formazione dell’identità, la costituzione del soggetto, lo sviluppo psicosessuale, con le loro tappe evolutive, saranno analizzati per mettere in luce la stretta relazione esistente tra la struttura di personalità, le istanze educative e i legami sociali. Come avviene la costituzione del soggetto con le sue trasformazioni e regressioni? Quale relazione il soggetto instaura con la coppia genitoriale e il discorso familiare nel quale si situa? Questi quesiti porteranno ad una riflessione ed elaborazione su come il soggetto, nell’attualità, si sviluppa dinamicamente, attraverso la sua evoluzione psicosessuale, psicosociale, attraverso le relazioni oggettuali, parentali e transgenerazionali, all’interno di una società in veloce cambiamento e dalle caratteristiche inedite.                                                                                                                          L' obiettivo è di poter arrivare a cogliere i nessi logici tra la costituzione dell’identità e lo sviluppo psicosessuale, che secondo Freud è fondamentale per analizzare e comprendere “tutte le prestazioni dell’uomo”, e gli aspetti educativi e la capacità di sviluppare legami sociali significativi. Tutto questo per offrire, al futuro educatore, degli strumenti adeguati di lettura e analisi delle diverse situazioni che incontrerà, per arrivare ad essere ben orientato nelle attività di osservazione, ascolto, progettualità e trasmissione. Cosa, chi e come osservare e ascoltare? Quale relazione educativa con un soggetto in stato di bisogno? A quale domanda si è chiamati a rispondere? Dobbiamo rispondere solo ai singoli bisogni o possiamo cercare di far riconoscere e alimentare il reale desiderio soggettivo?  

Prerequisiti richiesti

Desiderare di apprendere.

Competenze

-Capacità di valorizzare il soggetto nella sua formazione identitaria.

-Sviluppare la capacità di saper domandare dalla posizione più consona ad ogni singolo soggetto.

-Saper interpretare la logica dei momenti di passaggio alla luce delle teorie psicosessuali dello sviluppo.

-Capacità di muoversi all'interno di situazioni di conflittualità.

-La spinta a formarsi costantemente attraverso un riconosciuto e necessario "transfert di lavoro", cioè "un amore che spinge al sapere", al saperne sempre di più.

Abilità

-Saper osservare e ascoltare il soggetto là dove è e non dove appare.

-Saper leggere e interpretare le diverse manifestazioni del soggetto in fase evolutiva.

-Saper contestualizzare gli ambiti immaginari, simbolici e reali nelle modalità relazionali del soggetto, nell'attraversamento delle tappe evolutive, con le diverse figure di riferimento.

-Saper comunicare e trasmettere in modo adeguato e coerente con soggetti in stato di bisogno

Conoscenze

Il corso svilupperà i temi legati alla costituzione del soggetto, alla genesi dell’apparato psichico, alla relazione con le istanze morali, etiche e ideali, in parallelo con gli approfondimenti dei testi di riferimento, “Il bambino e il sapere" di M. Menes e “I complessi familiari” di J. Lacan. Il percorso attraverserà le tappe evolutive del soggetto nelle sue diverse fasi, elaborate da Freud e riprese successivamente da J. Lacan, per arrivare ad approfondire ed elaborare in modo particolare lo sviluppo psicosessuale del soggetto, l’organizzazione familiare e i fondamenti dei rapporti umani con il sapere cioè per apprendere dobbiamo desiderare di apprendere. Sarà data particolare attenzione alla dialettica della mancanza e del desiderio, alla causalità della propria storia personale, alla relazione con il proprio corpo, agli effetti che “la famiglia in gioco” produce.

In sintesi le conoscenze riguardano:

- la formazione del soggetto in quanto diviso

- il soggetto nella sua relazione con la mancanza, la domanda, il desiderio e la legge

- le tappe evolutive nella loro dimensione psicosessuale

- il concetto di "trauma" come costitutivo, benefico e necessario. Dallo svezzamento alla castrazione simbolica.

Bibliografia

Martine Menes., Il bambino e il sapere. Da dove viene il desiderio di sapere?, Brescia, editrice La Scuola, 2013

Jaques Lacan., I complessi familiari nella formazione dell'individuo, Torino, Einaudi, 2005. (Da pag. 3 a pag. 52)

Materiale didattico fornito dal docente.

Focus

Si metteranno in costante relazione le tappe evolutive e le diverse pulsioni con il desiderio di apprendere, con la consapevolezza che per apprendere bisogna desiderare di apprendere.

Metodologia

Lezioni frontali. Approfondimenti di alcuni temi, in forma personale, in gruppo e discussione in aula.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Esame orale

Contatti e Orario di ricevimento

m.blascovich@iusve.it

Il docente riceve su richiesta degli studenti accordandosi preventivamente via mail.