Filosofia dell'educazione

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: PED01000

Crediti: 5

Ore: 35

Docenti:

EMILIO MARCO

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il corso si propone di promuovere competenze proprie del pensare filosofico nelle educatrici/educatori dei servizi per la prima infanzia, per una consapevolezza critica dei fondamenti ontologici, epistemologici ed etici delle teorie e prassi educative.  

Prerequisiti richiesti

Conoscenze di base delle discipline filosofiche.

Competenze

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di: 

• Saper comprendere e utilizzare lo specifico apparato filosofico inerente alle questioni educative. 

• Saper riflettere sulle premesse filosofiche di natura ontologica, epistemologica ed etica dei diversi modelli pedagogici e delle prassi educative. 

• Saper formulare giudizi autonomi di ordine filosofico sulle finalità e i processi applicativi degli interventi educativi in un quadro di riflessività professionale. 

Abilità

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:

• Saper applicare alcuni strumenti propri del pensiero filosofico nell’analisi di teorie e prassi educative; 

• Saper applicare un lessico filosofico nello sviluppo di argomentazioni di tipo pedagogico. 

Conoscenze

Al termine del percorso lo studente conosce 

1.1 Le proprietà categoriali ontologiche dell’evento educativo. 

1.2 La posizione epistemologica propria della filosofia dell’educazione in relazione alle scienze dell’educazione. 

 

2.1 Il rapporto teorico tra intenzionalità, finalità pedagogiche, prospettive antropologiche e filosofico-sociali. 

2.2 Alcuni modelli teoretici contemporanei per pensare l’educazione, in particolare: fenomenologia, epistemologia della complessità e l’ontologia sociale. 

2.3 La prospettiva di Paul Ricoeur sulla persona. 

 

3. Le sfide al pensare l’educazione poste dalle attuali crisi globali umane. 

In particolare 

3.1 Il ruolo dell’educazione tra crisi ambientali e le prospettive dell’ecologia integrale; 

3.2 L’ambivalenza delle tecnologie digitali dell’informazione e le questioni dell’intenzionalità educativa; 

3.3 I temi della fragilità umana e la voice delle persone in situazioni di vulnerabilità in relazione alla promozione educativa di cittadinanza democratica.     

Bibliografia

Indicazioni bibliografiche provvisorie. 

Informazioni definitive verranno fornite all’avvio dell’insegnamento.

 

Testi Obbligatori:Iori, Vanna, Filosofia dell’educazione. Per una ricerca di senso nell’agire educativo, Guerini e Associati, Milano, 2000. 

 

Ricoeur, Paul, La persona, Morcelliana, Brescia, 2006. 

 

Un testo a scelta a tra: 

Emilio, Marco, “Artefatti computazionali sociali e identità educativa dell’università”, in E. Miatto (A c. di), Tecnologie in discussione tra didattica e azione educativa, Roma, Studium, 2021, 74–94. 

 

Emilio Marco, “Rinnovare la saggezza morale fra sfide ambientali collettive e virtù individuali”, in E. Balduzzi (A c. di), La sfida educativa del «Laudato si’» e l’educazione del carattere, Studium, 2022, 53–73. 

 

Adamoli Matteo, Emilio Marco, Miatto Enrico, “L’intenzionalità educante nella cultura del selfie tra costruzione identitaria e pratica sociale” (Titolo provvisorio), in A. Novaga, F. Negri, C.Pozzo (A c. di), Il sé riflesso (Titolo provvisorio), Meltemi Editore, 2022. (In corso di pubblicazione). 

 

Testi consigliati: Indicazioni specifiche verranno fornite a lezione.

 

Focus

Evento "Dimorare la fragilità" 2 dicembre 2022.

Metodologia

Oltre all'uso delle tradizionali lezioni frontali, l’insegnamento si avvarrà di tre principali metodologie: 

• Esercitazioni filosofiche in piccolo gruppo di analisi critica di testi o casi educativi con ricostruzione delle argomentazioni (Argument Reconstruction) 

• Discussione interattiva in plenaria a partire da stimoli polarizzanti (Poll Based Debate) 

• Contributi teorici in modalità espositiva classica. Inoltre, in base al contesto tecnico di apprendimento si valuterà la sperimentazione di strumenti legati alla flipped classroom.  

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

• Saper usare la terminologia propria della filosofia dell’educazione.

• Saper esporre e argomentare correttamente i contenuti teorici. 

• Saper presentare e connettere i concetti e i temi sviluppati nell’insegnamento in modo coerente e organico dimostrando competenze critiche e di integrazione nei riferimenti ai diversi contenuti teorici. 

• Saper valutare criticamente da una prospettiva filosofica teorie e pratiche educative, professionali o informali. 

Modalità esame 

Colloquio orale che verterà sui contenuti e una analisi delle situazioni educative discusse a lezione. 

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceve per appuntamento: per accordarsi sui tempi inviare una email all'indirizzo istituzionale. m.emilio@iusve 

(Scrivere solo dal proprio indirizzo istituzionale nome.cognome@studenti.iusve.it: email provenienti da indirizzi differenti non riceveranno risposta).