Psichiatria sociale

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: PED06400

Crediti: 4

Ore: 28

Docenti:

CAPODIECI SALVATORE

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

L’insegnamento ha la finalità di fornire agli studenti le “carte nautiche” per orientarsi nell’attuale realtà della psichiatria sociale e, attraverso un’analisi storica e sociologica, arrivare a contestualizzare quali sono le istituzioni e i servizi che si occupano del disagio psichico.

Il Corso, offrendo allo studente i principali strumenti interpretativi del disturbo mentale, ha la finalità, inoltre, di facilitare la comprensione del ruolo specifico rivestito da queste strutture nei confronti di chi usufruisce di questi servizi. L’apporto specifico al profilo professionale consiste nel preparare lo studente a inserirsi all’interno di una strutture sociopedagogiche e di poter lavorate in modo efficace all’interno di equipe multiprofessionali. L’insegnamento favorisce anche l’acquisizione di una competenza orientativa rispetto all’individuazione delle proprie attitudini personali al lavoro con la sofferenza psichica.

Prerequisiti richiesti

Nessuno.

Competenze

Il Corso favorirà lo sviluppo delle seguenti competenze:

- Possedere un’adeguata capacità di linguaggio e di terminologia psicopatologica.

- Capacità di comprendere il significato del comportamento umano attraverso il riconoscimento dei principali quadri sindromici.

- Apprendere le principali definizioni relative al funzionamento mentale.

- Acquisire alcune nozioni necessarie a inquadrare gli aspetti sociali e quelli clinici dei vari utenti delle strutture sociosanitarie.

Abilità

Il Corso favorirà lo sviluppo delle seguenti abilità:

- Acquisizione della capacità di riconoscere la sequenza: osservazione del paziente – ricostruzione della sua storia – lavoro in equipe – centralità del paziente nella costruzione del progetto – progetto riabilitativo integrato.

- Incrementare l'attitudine al lavoro in gruppo, indispensabile per l'attività di educatore professionale.

- Capacità di utilizzare un linguaggio empaticamente corretto nella consapevolezza che le capacità comunicative rappresentano un importante strumento di lavoro per tutti gli operatori sociosanitari.

Conoscenze

L'apprendimento teorico ed esperienziale, favorito dall'insegnamento della psichiatria sociale, porterà ad acquisire concetti e conoscenze necessarie per il lavoro di educatore professionale.

Il Corso intende offrire un primo contributo teorico e metodologico alla conoscenza della professione di educatore professionale in strutture psichiatriche e in istituzioni sociosanitarie che si occupano di disagio psichico in relazione ai concetti di salute mentale, complessità, integrazione, comunità terapeutica, riabilitazione, recovery.

L’insegnamento della psichiatria sociale permette l’acquisizione di strumenti utili per: individuare le disabilità psichiche dei pazienti gravi, effettuare una valutazione integrata tra gli aspetti clinici e il funzionamento sociale, costruire progetti di riabilitazione psicosociale. Saranno presentati alcuni programmi di intervento in tema di prevenzione del suicidio e di lavoro con le famiglie di persone affette da disturbo mentale grave.

I principali contenuti dell'insegnamento comprendono:

- Che cos'è la psichiatria e la psichiatria sociale.

- Storia della follia, delle istituzioni e degli operatori psichiatrici dalle origini al futuro.

- La patologia mentale (parte prima). Proposta di un modello.

- La patologia mentale (parte seconda).

- Le psicosi come paradigma per comprendere la sofferenza psichica.

- Elementi epidemiologici sui disturbi mentali e interventi di prevenzione e riabilitazione.

- L'organizzazione dei servizi psichiatrici: la rete dei servizi del Dipartimento di Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e Neuropsichiatria Infantile.

- La riabilitazione psicosociale in età evolutiva.

- La riabilitazione psicosociale nel paziente anziano.

- Le leggi e la salute mentale, i diritti delle persone.

Bibliografia

Testo fondamentale:

Antonio Vita, Liliana Dell'Osso, Armida Mucci (a cura di), Manuale di clinica e riabilitazione psichiatrica, Giovanni Fioriti Editore, Roma, 2019. In particolare i capp.: 41, 42, 43, 45, 46, 52, 53, 54, 55, 78, 81, 82.

Testi consigliati:

- Buono, G., Pompa, M. Recovery e territorio, Alpes, Roma, 2017.

- Borgna, E. Come se finisse il mondo, Feltrinelli, Milano, 2015.

- Gingerich, S., Mueser, K. Illness Managemnt and Recovery. Programma di gestione della malattia, edizione italiana a cura di Boggian, I., Mattioli, B., Merlin, S., Soro, G., versione aggiornata al 2016, reperibile gratuitamente sul sito della S.I.R.P. (Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale); www.riabilitazionepsicosociale.it/wordpress/archives/829

- Mental health action plan 2013-(2020)2030, World Health Organization, reperibile gratuitamente in italiano sul sito web del WHO: slides-virtual-consultation-who-comprehensive-mental-health-action-plan.pdf

Focus

Il fenomeno del suicidio.

Metodologia

Lezioni frontali e seminari tematici su aspetti teorici della Psichiatria sociale con discussione di situazioni psicopatologiche e di casi clinici. La lezione prevede una prima parte di introduzione teorica in aula e una seconda parte di esercitazione in piccoli gruppi.

Esercitazioni: consentiranno di verificare l’apprendimento dei concetti trattati nella parte teorica attraverso la costruzione di un contesto dove si collocano i concetti studiati e si ipotizzano interventi.

Strumenti didattici: audiovisivi, discussione di gruppo, attività in piccoli gruppi e successiva presentazione al grande gruppo.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Prova scritta tendente ad accertare il grado di preparazione dello studente sulle tematiche trattate durante il Corso. La regolare partecipazione alle esercitazioni rappresenta un criterio che influirà sulla votazione finale.

Contatti e Orario di ricevimento

s.capodieci@iusve.it

Il docente è a disposizione mezz’ora prima dell’inizio della lezione, previo accordo via mail.