Metodi e tecniche per l'osservazione del bambino

Tipo insegnamento: Obbligatorio

Codice: PED05100

Crediti: 5

Ore: 35

Docenti:

PUZZOVIO CLAUDIA

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il corso si propone di fornire agli studenti conoscenze teoriche e strumenti per sviluppare abilità pratiche riguardanti il metodo osservativo e il suo uso in educazione: osservare il bambino, il suo comportamento, per conoscere, comprendere, programmare, strutturare le attività, organizzare l’ambiente, gli interventi e imparare a documentare. Durante le lezioni ci si prefigge quindi di fare comprendere quanto l’osservazione sia uno strumento importante ed essenziale da privilegiare nella pratica quotidiana, al fine di rivedere il ruolo stesso dell’educatore nella relazione educativa con l'educando, con il resto dell’equipe di lavoro, valorizzando l'infanzia, promuovendo obiettivi di crescita e di autonomia, tramite una progettualità dedicata. Inoltre verranno presentati alcuni momenti di osservazione nella prassi educativa come spunti per riflettere e svolgere successivamente esercitazioni pratiche durante alcune lezioni, per potere pensare a come effettuare interventi educativi diversificati a seconda del bambino che si ha di fronte, considerando l’età, le capacità, le attitudini o gli interessi infantili. Il metodo osservativo, infine verrà presentato come strumento di formazione professionale per gli educatori, per rivedere la relazione educativa con l'educando, con la famiglia, con particolare attenzione allo sguardo che accoglie e non giudica, che mantiene oggettività e adeguatezza nell’ intervento educativo.

Prerequisiti richiesti

Conoscenze di pedagogia dell'infanzia e psicologia dello sviluppo

Competenze

Lo studente al termine del corso imparerà a:

- distinguere l'osservazione dal guardare al vigilare; 

- valorizzare le competenze osservative da utilizzare nella relazione con l'educando; 

- utilizzare gli strumenti dell’osservazione nel contesto educativo, distinguendo quali utilizzare a seconda dei campi d'esperienza e degli obiettivi da raggiungere; 

- riflettere sul ruolo educatore ed educando; 

- riflettere sulle situazioni da osservare nel contesto educativo; 

- osservare per progettare, attività, ambiente, tempi; 

- osservazione come valorizzazione delle competenze dell'educatore e crescita professionale individuale e di gruppo. 

Abilità

Il corso si propone di: 

 - fornire conoscenze teoriche e abilità pratiche per imparare ad osservare il bambino in ambito educativo; 

 - riflettere attentamente sulle tecniche e sui metodi che contraddistinguono l’osservazione, non solo come strumento di ricerca ma anche di cambiamento nel lavoro educativo; 

 - sviluppare capacità osservativa come punto di partenza per il lavoro in ambito educativo: l’educazione e la relazione educativa non può prescindere dall’ osservazione. 

Lo studente avrà la possibilità di riflettere che per lavorare in un servizio educativo non potrà fare a meno di imparare a padroneggiare le capacità osservative, applicandole alle varie situazioni che vivrà e scegliendo di volta in volta gli strumenti più idonei alle circostanze che si presenteranno nel servizio educativo. 

Conoscenze

Lo studente avrà la possibilità di approfondire i seguenti contenuti: 

- il metodo osservativo; 

- l'osservazione pensata e organizzata;

- l’osservazione nel contesto educativo; 

- strumenti per l’osservazione del gioco; 

- strumenti per l’osservazione del comportamento sociale; 

- strumenti per l’osservazione del comportamento comunicativo e sociale; 

- strumenti per l’osservazione della relazione e ruolo dell’educatore – osservatore e infante e gruppo di bambini; 

- approfondimento sul temperamento per l’osservazione del bambino; 

- approfondimento sul movimento nel bambino; 

- situazioni da osservare: progettare i tempi, occasioni, situazioni, contesti

- griglia d’osservazione e check – list; 

- osservazione come strumento di formazione e crescita dell'équipe; 

- la rilevazione dei dati osservati, validità e affidabilità confronto in momenti di collegialità 

Bibliografia

Bibliografia obbligatoria:

- Anne Marie Fontaine, L' osservazione al nido. Guida per educatori e professionisti della prima infanzia. Erickson, 2017 

- L. D’Odorico, R. Cassibba, Osservare per educare, Roma, Carocci, 2014. 

-  A. Szanto – Feder, L’osservazione del movimento nel bambino, Trento, Erickson, 2014.

Bibliografia consigliata:

R. Ferri, A. Carleschi, A. Orsini, Lo sviluppo socio-emozionale nella prima infanzia. Franco Angeli/ linea test 2016

E.Catarsi, A.Fortunati, Educare al nido. Metodi di lavoro nei servizi per l'infanzia, Carocci editore, 2018, 7°ristampa

 

 Per eventuali approfondimenti seguiranno ulteriori indicazioni durante il corso e/o la conferma della stessa bibliografia

Metodologia

Il corso si struttura in lezioni frontali partecipate, lavori di gruppo. Particolare attenzione verrà riservata al dibattito in aula e alla riflessione da condividere in piccoli gruppi. 

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Il docente valuterà la partecipazione degli studenti alle lezioni, come il loro apporto può rendere vivo e critico le riflessioni che emergeranno durante i vari momenti, il contributo proveniente da lavori individuali o di gruppo  L'esame sarà orale.

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceve su richiesta degli studenti (in presenza o a distanza) accordandosi preventivamente via mail al seguente indirizzo: c.puzzovio@iusve.it